Corpi real-immaginari, il divenire di uno e di ognuno è delicatamente e ironicamente osservato. Lo “scomodo sociale” è motivo di esaltazione, la traccia di un individuo che rivendica il suo essere unico e creativamente mutevole.